Perché gli Hobbit non hanno ricevuto un anello?

Di Arthur S. Poe /7 gennaio 20213 gennaio 2021

Nella sua famosa serie, Il Signore degli Anelli , JRR Tolkien scrisse dell'Unico Anello, un anello magico che avrebbe regnato sui Grandi Anelli, ognuno dei quali era stato dato a una delle tre razze conosciute. Ciò accadde intorno al 1590 della Seconda Era. Un gruppo di anelli fu dato agli Uomini, un altro ai Nani e l'ultimo agli Elfi. Ma dove sono gli Hobbit? Perché non hanno ricevuto alcuni dei Grandi Anelli? Bene, abbiamo fatto la nostra ricerca e se vuoi conoscere la risposta, continua a leggere il nostro articolo.



Gli Hobbit non ricevettero un anello semplicemente perché non erano stati ancora scoperti al momento in cui i Grandi Anelli furono forgiati. Sauron non era a conoscenza della loro esistenza, quindi non poteva nemmeno forgia tutti gli anelli per loro.

Nell'articolo di oggi esploreremo la mitologia di Tolkien Leggendario , o – più specificamente i Grandi Anelli e la loro distribuzione. Scoprirai anche alcune informazioni sugli Hobbit e sul loro rapporto con l'altro gare nelle storie di Tolkien e come gli anelli li influenzano. Abbiamo un sacco di informazioni per te, quindi assicurati di leggere l'intero articolo con molta attenzione!





Sommario mostrare I Grandi Anelli Perché gli Hobbit non hanno ricevuto un anello? Gli Hobbit sono resistenti ai poteri dell'Anello? Perché l'Anello non ha influenzato Bilbo? Perché l'Anello non ha influenzato Frodo?

I Grandi Anelli

L'intera saga di Il Signore degli Anelli inizia con una semplice storia, che diceva così:

Cominciò con la forgiatura dei Grandi Anelli. Tre furono dati agli Elfi, immortali, i più saggi... i più belli di tutti gli esseri. Sette ai Signori dei Nani, grandi minatori e artigiani dei corridoi di montagna. E Nove...nove anelli furono donati alla razza degli Uomini che, soprattutto, desiderano il potere.



Nel film, è stato descritto come questo:

In breve, Tolkien afferma che l'intera saga iniziò con la creazione dei Grandi Anelli. Tre di loro furono dati agli Elfi, sette ai Nani e nove agli Uomini; Sauron, segretamente, dimenticò l'Unico Anello, che avrebbe governato su tutti gli altri Anelli, e pianificò di usarlo per i suoi obiettivi tirannici. Secondo la cronologia stabilita, ciò avvenne nell'anno 1590 della Seconda Era. Questa è una data importante in quanto spiega la risposta alla prossima domanda.



Perché gli Hobbit non hanno ricevuto un anello?

Così il Gli elfi hanno gli anelli , allo stesso modo i Nani e anche gli Uomini. Allora, perché gli Hobbit, che sono anche una razza importante nella Terra di Mezzo, non hanno ottenuto almeno uno dei Grandi Anelli? Bene, la risposta è semplice: a causa della cronologia!

Quando gli Anelli furono dimenticati, c'erano solo tre razze - Uomini, Nani ed Elfi - così Sauron divise gli Anelli tra le razze conosciute di quel tempo. Tutte le altre gare del Leggendario sono nate molto più tardi e sono state create da altre razze o si sono evolute naturalmente da esse. Gli Hobbit sono, in effetti, una progenie dell'Uomo, ma anche loro stessi non sanno quando e come sono diventati una razza distinta.

La prima menzione degli Hobbit (noti anche come Periannath) risale all'anno 1050 della Terza Era, avvenuta molto più tardi della creazione degli Anelli. Questo è il motivo principale per cui gli Hobbit non hanno ricevuto un Anello: all'epoca non esistevano.

Gli Hobbit sono resistenti ai poteri dell'Anello?

Il Grande Anello, noto anche come gli Anelli del Potere, sono oggetti magici molto potenti. Possono facilmente corrompere il portatore con i loro poteri ed è per questo che sono pericolosi nelle mani sbagliate. Tuttavia, non tutte le razze sono ugualmente influenzate dagli Anelli. Gli Anelli tendono ad amplificare i tratti negativi del portatore, motivo per cui gli Uomini che portano gli anelli sono diventati più bramosi di potere e potenza. D'altra parte, gli Anelli hanno anche permesso a Sauron di sottomettere i portatori e far loro obbedire al suo Unico Anello.

Vuol dire che tutte le gare erano così? Beh, non esattamente. I Nani sono un ottimo esempio. In Il Simlarillion , Tolkien scrive:

Sette anelli ha dato ai Nani; (…) I Nani si sono effettivamente dimostrati duri e difficili da domare; sopportano male il dominio degli altri e i pensieri dei loro cuori sono difficili da capire, né possono essere trasformati in ombre.

Come puoi vedere, anche lo stesso Tolkien ammise che gli Anelli non potevano davvero corrompere tutti e che alcune razze erano più resistenti. I diligenti Nani sono un ottimo esempio: non cadrebbero mai sotto l'influenza dell'Anello, anche se aumenterebbe la loro brama di denaro e l'avidità, che è la loro principale caratteristica negativa.

Allora, dove entrano in gioco gli Hobbit? Lo spiegheremo sugli esempi dei due Hobbit più famosi: Bilbo e Frodo Baggins!

Perché l'Anello non ha influenzato Bilbo?

Bilbo Baggins ha una lunga storia con l'Unico Anello e la sua storia può servire da eccellente esempio di come l'Anello influenzi gli Hobbit. Bilbo ha posseduto l'Unico Anello, cioè l'Anello più potente di tutti, per anni senza sapere cosa fosse. Certo, ha usato i suoi poteri - gli hanno prolungato la vita, lo hanno reso invisibile, gli hanno permesso di andare all'avventura - ma non ne è stato davvero corrotto. Come mai? Perché non era un uomo cattivo. L'Anello ha aumentato la sua avidità e brama di avventura, ma non lo ha mai reso un uomo cattivo, il che dimostra che era, fin dall'inizio, molto più resistente ai suoi effetti rispetto alla maggior parte degli altri personaggi.

Perché l'Anello non ha influenzato Frodo?

La storia di Frodo è abbastanza simile a quella di Bilbo, poiché l'Unico Anello ha svolto un ruolo fondamentale nella sua vita; Frodo fu inviato a Mordor per distruggere l'anello nel fuoco del Monte Fato. Inizialmente, Frodo non fu molto colpito dall'Unico Anello, ma quando lo indossò più di un paio di volte (a volte per necessità, l'altra perché ne era attratto), la sua resistenza svanì, finendo in lui quasi soccombendo ai suoi poteri e decidendo di non distruggerlo. Era resistente, ma la sua costante esposizione ai poteri dell'Anello ha aumentato la sua avidità, motivo per cui - quasi - l'intera missione è fallita. Fortunatamente, non è stato così e abbiamo ottenuto il nostro meritato finale.

Conclusione? Gli Hobbit, che sono descritti come persone ordinarie e benevole, sono infatti più resistenti al potere dell'Anello, perché naturalmente non sono persone cattive. Non saranno corrotti dal suo potere ma, come mostra l'esempio di Bilbo, possono essere corrotti dal suo valore e percepirlo come un oggetto molto prezioso che vorrebbero tenere addosso, ma non è davvero niente di pericoloso.

E questo è tutto per oggi. Ci auguriamo che ti sia divertito a leggere questo e che ti abbiamo aiutato a risolvere questo dilemma. Alla prossima volta e non dimenticare di seguirci!

Chi Siamo

Notizie Cinematografiche, Serie, Fumetti, Anime, Giochi