Chi sono i 5 maghi nel Signore degli Anelli (Terra di Mezzo)

Di Roberto Milakovic /4 febbraio 202115 aprile 2021

Alcuni degli esseri più importanti, divertenti e mistici nei mondi fantastici sono i maghi, e il mondo del Signore degli Anelli, o meglio il mondo della Terra di Mezzo, non è diverso. Nel mondo del Signore degli Anelli, c'è un ordine di Maghi che è arrivato nella Terra di Mezzo e cinque di loro sono arrivati ​​nelle regioni settentrionali. Allora chi sono i 5 maghi nel Signore degli Anelli?



I cinque maghi del Signore degli Anelli sono:

    Saruman Gandalf Radagast Alatar Pallando

Istari sono personaggi di fantasia dalla fantastica trilogia di J. R. R. Tolkien Il Signore degli Anelli. Sono i maghi da cui sono venuti Valinor per impedire a Sauron di compiere i suoi piani malvagi di sottomettere la Terra di Mezzo.





Sommario mostrare Chi sono i 5 maghi nel Signore degli Anelli 1. Alatar e Pallando l'azzurro 2. Radagast il Marrone 3. Saruman il Bianco 4. Gandalf il Grigio

Chi sono i 5 maghi nel Signore degli Anelli

1. Alatar e Pallando l'azzurro

Non appena arrivano, Alatar e Pallando (una Maia di Oromë) dirigersi a est. I popoli della Terra di Mezzo li chiamavano Ithryn Luin o Maghi Blu perché le loro uniformi erano blu navy. Andarono nelle parti più lontane della Terra di Mezzo, molto a est ea sud oltre l'influenza di Númenór, come messaggeri in terre ostili.

Non si sa esattamente cosa sia successo loro, probabilmente hanno fallito, ma di certo non c'entrano quello di Saruman modo. Si dice che abbiano fondato sette di stregoni segreti e culti di tradizioni magiche sopravvissute molti secoli dopo la caduta di Sauron.



2. Radagast il Marrone

Radagast il Marrone (Aiwendil, un Maia di Yavanna) fallì anche nella sua missione. È opinione diffusa che il suo fallimento non sia grave come quello di Saruman o quello dei Maghi Blu. Radagast, il quarto Istari, si innamorò delle bestie e degli uccelli della Terra di Mezzo e dimenticò gli elfi e gli umani.

Risiedeva a Rhozgobel, nella parte meridionale di Bosco Atro, e trascorreva le sue giornate a prendersi cura delle creature selvagge della foresta. Certamente non è mai diventato malvagio anche se i suoi uccelli hanno portato informazioni a Saruman il Bianco come il mago supremo del loro ordine, che ha usato per tradimento.



L'eterna precisione e intelligenza delle Aquile di Gwaihir era probabilmente merito di Radagast. Non si sa cosa sia successo a Radagast dopo la fine della Terza Era, ma si presume che gli sia stato permesso di tornare a Valinor dopo la Guerra dell'Anello.

3. Saruman il Bianco

Saruman il Bianco (originariamente Curumo, un Maia del popolo di Aulë il Creatore) era il capo delle cinque Istar inviate da Valinor per aiutare i popoli liberi della Terra di Mezzo a contrastare il male rimasto dopo Morgoth. Era dei Maiar ed era particolarmente interessato all'Anello.

Nel tempo, questa ossessione ha distorto le sue azioni e ha tradito il Consiglio Bianco e ha collaborato con Sauron. Risiedeva nell'ex città/fortezza di Gondor, Isengard, dove cattura Gandalf. Gwaihir signore delle aquile nella Terra di Mezzo salva Gandalf.

Saruman creò un esercito di potenti Uruk-hai più forti degli orchi ordinari in modo che potessero camminare alla luce del giorno. Attacca Rohan e perde nella battaglia nel Fosso di Helm. Si ritirò a Isengard dove fu catturato dagli Ent sotto la guida di Barbalbero.

Dopo qualche tempo fu rilasciato perché aveva perso i suoi poteri. Per vendicarsi degli hobbit che hanno partecipato alla Guerra dell'Anello, ha fatto molte cose cattive nella Contea con il potere della sua malizia, fino a quando la compagnia è tornata e lo ha sconfitto. Muore nella Contea per mano di un aiutante di lunga data Gríma Wormtongue.

4. Gandalf il Grigio

Gandalf (Olórin, una Maia di Manwë e Varda) è un personaggio dei romanzi fantasy di J. R. R. Tolkien e della loro mitologia immaginaria. Appare in Lo Hobbit, Il Signore degli Anelli e Racconti incompiuti di Numenore e la Terra di Mezzo, oltre a film e giochi.

Gandalf era uno dei maghi più anziani che fu inviato nella Terra di Mezzo per resistere a Sauron. Durante i suoi duemila anni nella Terra di Mezzo, Gandalf iniziò a capire il modo in cui vivevano questi abitanti, in particolare Lo Hobbit. Gandalf lavorava costantemente a piani per contrastare Sauron stesso, e lui stesso lanciò una catena di eventi che alla fine portarono alla caduta del Signore delle Tenebre.

Gandalf era uno dei Maiar, incarnazioni al servizio dei Valar. Quando viveva nella Terra Immortale era conosciuto con il nome di Olórin ed era tra i più saggi di Maiare. Sapeva come camminare tra gli Elfi, inosservato o come uno di loro e condivideva la saggezza acquisita l'uno con l'altro. Trascorse la maggior parte del suo tempo a Lothlórien, i giardini da cui prese il nome la foresta di Lothlórien nella Terra di Mezzo.

Olórin ha anche visitato spesso Nienna nella sua casa nell'estremo ovest. Si diceva che Olórin avesse imparato dalla sua compassione e pazienza. Tuttavia, il nome Olórin era maggiormente associato a Valar Manwe e Ward: furono loro quelli che inviarono Olórin nella Terra di Mezzo intorno al 1000 d.C.

I Maiar che furono inviati da Valar alla Terra di Mezzo avevano la forma di persone anziane ed erano conosciuti come gli Istar, cioè i Maghi. Il loro compito era assistere gli abitanti della Terra di Mezzo nella battaglia contro Sauron, ma senza cercare il potere e il dominio per se stessi.

Olórin fu l'ultimo dei cinque maghi ad arrivare ai Porti Grigi nel nord-ovest della Terra di Mezzo. Lì, Círdan gli porse Narya, una delle i tre anelli elfici , spiegando che lo attendevano difficili tentazioni e che l'Anello lo avrebbe aiutato nei suoi sforzi. Vale a dire, Narya aveva il potere di accendere un fuoco nei cuori delle persone nei momenti difficili.

Chi Siamo

Notizie Cinematografiche, Serie, Fumetti, Anime, Giochi