Le armi e le armature di Aragorn e Strider

Di Hrvoje Milakovic /30 ottobre 202012 dicembre 2020

Il vorticoso mondo di Tolkien della Terra di Mezzo ha visto gli eroi e i cattivi più potenti salire e scendere su tutti i suoi vasti, e spesso brutali, terreni. Innumerevoli complottisti ed esecutori testamentari, che tentavano di farsi strada con la forza verso il sanguinoso privilegio di scrivere la storia, dovevano costantemente lottare per un posto alla scrivania. La nostra attenzione si concentra su uno che molto probabilmente causerebbe trambusto alla firma del libro della tua caffetteria locale.



Aragorn è famoso soprattutto per il suo maneggio Andurillo , la spada lunga riforgiata dai frammenti frantumati di Narsil. Fa anche uso di una spada lunga senza nome, un pugnale e un arco da caccia. Vari pezzi di indumenti protettivi e armature completano il suo arsenale.

Era un guerriero altamente qualificato e pieno di risorse che poteva utilizzare praticamente qualsiasi arma nella Terza Era.





L'intraprendenza di Aragorn II Elessar era probabilmente la sua caratteristica migliore come guerriero, re e essere vivente. Il tipo di ragazzo che potrebbe escogitare cento modi diversi per uccidere qualcuno a mani nude. Ora, immaginalo armato.

Sommario mostrare Armi Aragorn Spade Andurillo Spada di Strider Pugnali Pugnale di Aragorn Archi Armatura di Aragorn

Armi Aragorn

Spade

Andurillo

La Fiamma dell'Ovest è quanto di più appropriato possa avere un nome per una spada. Questo è probabilmente perché Andurillo divise nettamente il divario tra quelli che bruciava e quelli che dava calde e sfocate sensazioni di sicurezza. Certo, questo dipendeva da quale parte della lama ti trovavi e, mio ​​Dio, molte anime sfortunate si trovavano dalla parte sbagliata, se erano abbastanza veloci da rendersi conto di cosa era successo. Inutile dire che la combinazione di Anduril e Aragorn era una partita fatta all'inferno per i nemici della Compagnia, dei Dunedain e di Gondor e Arnor. Praticamente chiunque abbia infastidito Strider, davvero. Ma cosa sappiamo veramente dell'iconica arma?



Il fatto più significativo di questa spada è quello Andurillo è in realtà una riforgia di Narsil , originariamente forgiato da un Nogrod Dwarf di nome Telchar durante la Prima Era. Il nome Narsil è una combinazione Quenya delle parole Melograno , che si traduce in fuoco, e fino , che significa fiamma bianca. È uno dei simboli più iconici del franchise in quanto rappresenta la Luna, il Sole e i loro ruoli di nemici dell'oscurità.

Acclamato come uno dei più grandi fabbri della Prima Era della Terra di Mezzo, Telchar ha illuminato l'epoca con opere classiche come l'elmo da guerra dei nani Elmo del drago del Dor-lomin , il coltello Angrista , ed ovviamente, Narsil. Non si sa molto altro sulle avventure della prima era della spada.



Narsil , tuttavia, gioca un ruolo decisivo nella Seconda Era, come spada di Elendil nella Guerra dell'Ultima Alleanza. Dopo che Elendil è stato assassinato da Sauron, suo figlio Isildur riesce a usare un pezzo della spada ora in frantumi per colpire la mano di Sauron e liberare l'oscuro signore del suo... ehm... prezioso squillare.

La Terza Era vede i frammenti salvati dal Disaster of the Gladden Fields, un letale agguato degli orchi che coglie re Isildur e i suoi tre figli maggiori ignari . Un coraggioso scudiero di nome Ohtar interviene per salvare i pezzi di Narsil , e un pezzo della storia del suo popolo, dall'essere perso per sempre. Ohtar, insieme agli altri due uomini sopravvissuti alla trappola degli orchi, restituisce sani e salvi i pezzi della spada ad Arnor, dove vengono presentati al quarto figlio ed erede di Isildur, Valandil.

Alla fine, i frammenti di spada si trasmettono di alcune generazioni fino a quando non vengono riforgiati Andurillo dagli Elfi di Gran Burrone e presentato ad Aragorn II Elessar, figlio di Arathorn ed erede al trono di Gondor e Arnor. Aragorn alla fine usa la spada per salvare Gondor dalle tribù dei corsari e per evocare l'esercito morto dai Sentieri dei Morti per aiutare a combattere gli orchi al Cancello Nero mentre Frodo e Sam risalì l'infido Monte Fato per distruggere l'Unico Anello.

Nei libri, si scopre che il nome Andurillo si traduce in Fiamma d'Occidente. È una combinazione del Quenya andune , che significa tramonto o ovest, e ril , che significa brillantezza.

Nel film, Il Signore degli Anelli: La Compagnia dell'Anello , la spada Narsil , quindi il fidato riferimento per Elendil, il re di tutti i Dunedain, fa la sua prima apparizione nella battaglia di Dagorlad.

Una battaglia finale tutto o niente tra i Dunedain e le forze di Sauron vede un Elendil ferocemente motivato, affiancato da Gil-Galad , brutalmente preso a pugni dalla Mano Nera in persona. L'attacco si rivela fatale per entrambi gli amici e il figlio di Elendil, Isildur, viene lasciato uno contro uno con il potente Sauron. Raccogliere Narsil , Isildur affronta il signore oscuro e viene prontamente respinto, lasciando cadere la spada nel processo.

Sauron va in frantumi con arroganza Narsil in più pezzi e procede ad assaporare il suo imminente trionfo. Mentre si muove per eseguire una fatalità culminante su Isildur, l'arroganza di Sauron lo rende cieco di fronte all'astuzia del principe di Dunedain. Isildur in qualche modo si aggrappa Narsil l'elsa di Sauron, con un frammento affilato ancora intatto, e taglia l'Unico Anello dal dito di Sauron per porre fine alla guerra.

La spada riappare 3000 anni dopo a Gran Burrone, curata dal Signore degli Elfi di Gran Burrone, Elrond. Un lampo delle proprietà magiche della spada viene mostrato quando Boromir, in una conversazione con Aragorn, si taglia sulla stessa scheggia dell'elsa, tre millenni dopo la sua ultima azione.

La prossima volta che la spada viene mostrata nella trilogia LOTR è in Il ritorno del re , dove Aragorn e le sue truppe, aiutate dai clan Rohirrim locali, gettano l'ancora nel remoto rifugio delle White Mountains, Dunharrow. La figlia di Elrond, Arwen, implora e riesce a convincere il padre, spesso risoluto, a cambiare la sua posizione sul rifacimento Narsil dai frammenti rimanenti. Arwen, un convinto sostenitore delle proprietà magiche perdute da tempo dell'antica lama, ne è convinto Narsil presenta le migliori possibilità per la propria sopravvivenza e il successo complessivo della Fellowship. Elrond commissiona la riforgiatura e i fabbri ampiamente lodati di Gran Burrone si mettono al lavoro.

La nuova spada è rifinita con un'iscrizione sulla lama. Inciso in antico elfico, il testo si traduce vagamente in Sole. Sono Anduril che un tempo era Narsil, la spada di Elendil. Gli schiavi di Mordor fuggiranno da me. Luna . Dalle ceneri di Narsil emerge Andurillo , e la spada viene presentata ad Aragorn, a causa della sua posizione di discendente diretto sia di Elendil che di Isildur. Elrond rivela anche che Arwen sta lentamente morendo e che i Corsari di Umbar, felici di incursioni, erano in viaggio verso il regno di Gondor di Aragorn. Questo mette Aragorn in una corsa contro il tempo per salvare la missione della Compagnia, il suo regno e il suo amore.

Elrond suggerisce una scorciatoia leggendaria, ma mortale, nota come le Vie dei Morti. Questo sentiero tagliava le White Mountains, estendendosi dalla Porta Oscura a Harrowdale fino alla valle di Morthond nelle regioni meridionali delle White Mountains. Elrond insiste su questo percorso perché, con il potere di Andurillo, Aragorn sarebbe in grado di evocare un esercito di anime non defunte legate a una maledizione lanciata dal Narsil- maneggiare Isildur nella Seconda Era. Le anime appartengono a una tribù di uomini imparentati con i Dunlendings che avevano tradito Isildur durante la Guerra dell'Ultima Alleanza quando si erano rifiutati di combattere dopo aver giurato di farlo. Isildur ha risposto maledicendo le loro anime e legandole ai misteriosi passaggi, cripte e fosse nel ventre delle White Mountains.

Nel film Il ritorno del re, Aragorn e Legolas si trovano circondati dall'esercito dei morti. Mentre le apparizioni si avvicinano all'uccisione, Aragorn annuncia se stesso e il riforgiato Narsil , ora noto come Andurillo. La presenza della spada e l'ascendenza di Aragorn provocano una spaventosa risposta da parte delle anime sbalordite, che si impegnano a onorare il loro giuramento originale sostenendo Aragorn nella battaglia con i Corsari a Gondor e nella grande battaglia di Minas Tirith contro gli Orchi al servizio di Sauron.

Nei libri, i frammenti di Narsil sono riforgiati dagli Elfi Gran Burrone dopo il Consiglio di Elrond. Aragorn nomina la spada Andurillo, dopo aver notato come la lama brillasse di una tonalità rossastra alla luce del sole e un tono freddo al chiaro di luna. Adotta la spada come arma principale e inizia il suo viaggio, e presto riceve in dono un fodero per ospitarla. Il fodero, caratterizzato da intricati ricami di foglie, fiori e antico testo elfico, è stato realizzato dal popolo degli alberi Galadhrim della foresta di Lorien e presentato ad Aragorn da Galadriel e Celeborn a Lothlorien. Il testo sul fodero precisava il nome della spada e un breve riassunto della sua storia. Per finire, il fodero era ricoperto di un incantesimo che avrebbe protetto qualsiasi lama che aveva alloggiato da macchiarsi, frantumarsi o rompersi in qualsiasi modo.

Aragorn si reca quindi nel regno di Rohan per chiedere aiuto al re di Rohan, Theoden. Andurillo si rivela inestimabile in quanto serve come forma di identificazione e ancora di salvezza per Aragorn e i suoi amici.

L'iscrizione su di Anduril la lama è leggermente diversa nei libri. Le rune elfiche si traducono in Sono Anduril che era Narsil, la spada di Elendil. Lascia che gli schiavi di Mordor mi fuggano.

Una scena dei libri, disponibile anche come scena eliminata nei film, vede Aragorn usare una pietra visibile dalla torre fortezza di Orthanc per contattare Sauron e minacciarlo con la versione riforgiata della spada di Elendil.

Famose repliche della spada del LOTR trilogia sono disponibili su Internet, ma il modello particolare di Andurillo utilizzato nei film è attualmente di proprietà del comico americano Stephen Colbert. Il resto di noi dovrà solo indossare una replica Amazon .

Spada di Strider

Il lignaggio di Aragorn come re di Numenorean non era sempre stato di dominio pubblico, poiché il suo tutore adottivo, Elrond di Gran Burrone, rivelò la sua vera parentela e l'idoneità per la corona unificata di Gondor e Arnor. Insieme a questo, Elrond ha anche presentato diversi oggetti antichi, tra cui l'Anello di Barahir e i frammenti di Narsil .

Tuttavia, Aragorn considerava i pezzi della lama rotta più come simboli preziosi che come armi da usare regolarmente. Dopo le rivelazioni di Elrond, Aragorn assume il comando dei Dunedain Rangers del Nord. Durante il suo tempo all'aria aperta, si mette nei guai di ogni genere, specialmente con gli Orchi. A questo punto, stava usando una spada lunga senza nome per difendere la Contea e le terre circostanti. La lama si distingue per l'anello avvolto intorno al centro del manico. Secondo i libri , la spada è lunga 5 piedi, con una lama a doppio taglio di 4 piedi e impugnatura rivestita in pelle.

Dato il suo grado di Capotribù dei Dunedain, è senza dubbio che la spada fosse di altissima qualità, anche se mancava dei poteri aggiuntivi di una spada ininterrotta. Narsil . Aragorn, senza un accenno di lamentela, accetta le sfide della vita di Ranger e procede ad affrontare i lacchè di Sauron, guadagnandosi il soprannome di Strider lungo la strada. Successivamente si unisce agli eserciti del Sovrintendente Ecthelion II, di Gondor e del re Thengel di Rohan, prima di avventurarsi attraverso Moria, Rhun e Harad.

Dopo aver proposto ad Arwen a Cerin Amroth a Lothlorien, Aragorn prende la spada senza nome in una missione affidatagli da Gandalf. L'obiettivo è rintracciare e catturare il famigerato Smeagol alias Gollum, un compito che porta Aragorn attraverso le oscure foreste del Rhovanion prima che catturino l'abominio nelle Paludi Morte.

La spada svolge anche un ruolo nell'aiutare i signori di Gondor a combattere il popolo Corsaro, con Aragorn che uccide il loro comandante nella Battaglia dei Rifugi a Umbar.

Coltelleria Unita sta attualmente vendendo repliche ufficiali di questa spada Amazon .

Pugnali

Pugnale di Aragorn

Specifico per il LOTR trilogia di film, il pugnale di Aragorn gli è stato regalato Compagnia dell'Anello da Lord Celeborn a Lothlorien. Una lama elegantemente curva con un manico in legno duro fatto per assomigliare a un germoglio in crescita. L'iscrizione elfica sulla lama si traduce in Nemico del regno di Morgoth . La lama vede l'azione per la prima volta con Aragorn durante la schermaglia ad Amon Hen contro un collettivo di Uruk-hai Orcs.

In Le Due Torri , Aragorn si avvicina a un Eowyn in addestramento e riesce a usare il suo pugnale per parare gli attacchi con la spada Rohirrim di Eowyn. La lama compare in seguito durante la Battaglia del Fosso di Helm, dove Aragorn usa il pugnale per prendersi cura di alcuni orchi e uomini all'interno dei ranghi del mago Saruman mentre la Compagnia assiste re Theoden e la sua guardia Rohirrim nella difesa dell'Hornbug.

Il pugnale fa la sua ultima apparizione nel film Il ritorno del re, durante la battaglia della Porta Nera. Aragorn è impegnato in un impegnativo duello con un Troll mentre cerca di comprare Frodo e Sam abbastanza tempo per scalare il Monte Fato e lanciare l'Unico Anello nel suo ventre infuocato. Il Troll fa cadere Aragorn e tenta di schiacciarlo standogli addosso. Aragorn è due passi avanti, però, e accede rapidamente al suo pugnale prima di piantarlo direttamente attraverso il piede del Troll.

Ancora una volta, lo zio Bezos ci copre. Ottieni la tua replica della fidata arma da fianco di Aragorn da Amazon . La richiesta di questo articolo è estremamente alta, quindi è consigliabile tenere costantemente d'occhio la disponibilità.

Archi

Nei libri, si dice che Aragorn abbia tenuto un piccolo inchino con lui nelle sue avventure. Tuttavia, questo arco veniva utilizzato per la caccia molto più che per la battaglia. Era piuttosto piccolo, a tre piedi di lunghezza, e le sue frecce seguivano la tendenza, a soli 20 pollici di lunghezza. Ciò ha dato all'arco un raggio di tiro effettivo di 75 piedi. Si potrebbe dire che sia una versione ridotta di un arco gondoriano, con il suo legno tinto di scuro.

Le repliche dell'arco possono essere acquistate su Amazon .

Armatura di Aragorn

Una delle prime volte in cui si dice che Aragorn, nei libri, indossi qualsiasi tipo di equipaggiamento protettivo è quando indossa una maglia di maglia alla battaglia del Fosso di Helm, che era principalmente uno scenario di combattimento ravvicinato. Questo racchiude l'atteggiamento di Aragorn e dei Rangers nei confronti dell'armatura. I Rangers del Nord preferivano la velocità e l'agilità e consideravano il peso aggiuntivo dell'armatura un ostacolo. Aragorn non indossava nemmeno un elmo, una strategia a dir poco rischiosa, soprattutto se si considerano gli innumerevoli orchi muscolosi che lanciano qualsiasi cosa potessero sollevare.

Normalmente però, prima di diventare Re, Aragorn indossava un cappotto di pelle, con le braccia rimovibili, sopra un altro cappotto più leggero senza maniche. Sotto questo cappotto ci sarebbe una camicia di lino bianca con ricamo elfico. La parte inferiore del suo corpo era protetta solo da calze di lana e stivali di pelle.

Quando l'Armata degli Uomini marciò verso il Cancello Nero e la battaglia finale contro i seguaci di Sauron, Aragorn decise di vestirsi con l'equipaggiamento completo da battaglia del Re. La maglia bianca è stata sostituita con una rossa, gli stivali da viaggio morbidi sono stati sostituiti con quelli più pesanti, placcati in acciaio. Anche il re di Gondor e Arnor indossava una camicia intera e una gonna di maglia.

La maglia aveva molte decorazioni diverse e protezioni aggiunte. Come se non bastasse Strider indossava una vestaglia di velluto rosso, con bordi dorati e bottoni d'argento incisi con stelle. In cima c'era un'altra veste, questa volta una bellezza in pelle nera che presentava anche finiture dorate, l'Albero Bianco e sette stelle che componevano lo stemma di Gondor. La tunica nera presentava anche fermagli d'argento. A completare l'abito c'era un grande mantello nero che poteva essere assicurato alla veste esterna da fermagli squisitamente progettati.

Aragorn era anche dotato di uno scudo che era un'ode agli antichi scudi Numenoreani. Presentava un pannello in pelle goffrata che mostrava l'albero di Gondor, le sette stelle e la corona alata del re di Gondor. Il costume completo dell'armatura da battaglia di Re Aragorn, escluso lo scudo, è disponibile su Amazon .

Chi Siamo

Notizie Cinematografiche, Serie, Fumetti, Anime, Giochi