Ci sono personaggi femminili in Lo Hobbit?

Di Hrvoje Milakovic /16 ottobre 202015 ottobre 2020

I fan di J.R.R Tolkien Il Signore degli Anelli non ha bisogno di presentazioni per il suo primo romanzo fantasy per bambini più venduto Lo Hobbit . Nonostante Il Signore degli Anelli essendo il suo ultimo e leggendario successo, lo era Lo Hobbit che lo pose agli occhi del pubblico come un maestro della fantasia e dell'immaginazione.



Ma nonostante la sua meravigliosa accoglienza e acclamazione, una cosa sembra mancare nel libro; femmine. Nonostante il libro abbia personaggi come hobbit, draghi, nani, elfi, goblin, giganti, troll e persino una strana creatura di nome Gollum, non ci sono personaggi femminili che appaiono nel romanzo.

Sembra che, nonostante il libro sia di oltre 300 pagine e coinvolga uno hobbit maschio che viaggia attraverso varie città e comunità di personaggi strani e unici, nessuno di loro con cui interagisce sia femminile. Detto questo, ci sono alcune menzioni di femmine.





In questo articolo daremo un'occhiata Lo Hobbit e sono i personaggi, le femmine che vengono menzionate, il loro significato e parla del motivo per cui Tolkien potrebbe non aver incluso le femmine nel suo romanzo. Iniziamo con una rapida occhiata Lo Hobbit .

Sommario mostrare La storia dello Hobbit Ci sono personaggi femminili nello Hobbit? Belladonna prese Madre di Fili e Kili Moglie di Girion Perché non ci sono personaggi femminili in Lo Hobbit

La storia dello Hobbit

Molte persone pensano che J.R.R. Il più grande successo di Tolkien furono i libri di Il Signore degli Anelli , ma veramente, Lo Hobbit è stato il suo primo romanzo di successo che lo ha portato al successo e al successo in tutto il mondo. Più che un libro per bambini, Lo Hobbit era considerato uno dei migliori romanzi fantasy e il grande poeta americano W.H Auden definì il libro una delle migliori storie per bambini di questo secolo.



Lo Hobbit fu pubblicato per la prima volta nel 1937 e fu nominato per la Medaglia Carnegie e ricevette un premio dal New York Herald Tribune per la migliore narrativa per ragazzi.

Sebbene originariamente la storia fosse ambientata in una terra fantastica a sé stante, dopo l'enorme successo dei libri LOTR, Tolkien decise di rendere la terra in cui risiedono gli hobbit una parte della Terra di Mezzo chiamata The Shire. Qui entrambi Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli iniziano le storie.



In Lo Hobbit , il personaggio principale Bilbo è affiancato da 13 nani riuniti da Gandalf, un grande mago. Vanno in viaggio verso la Montagna Solitaria per uccidere il drago Smaug, che ha rubato tutto il tesoro dei nani e ha conquistato la montagna.

Lungo la strada, Bilbo e il suo gruppo affrontano vari ostacoli, creature e nemici finché non possono finalmente distruggere il drago e raccogliere il tesoro.

Infatti, è in questo libro che appare Gollum la creatura con l'Unico Anello e finisce per perdere l'anello a favore di Bilbo. È in questo libro che inizia a formarsi l'inizio del racconto epico degli anelli.

Ci sono personaggi femminili nello Hobbit?

Mentre leggi la storia, la mancanza di un regalo femminile diventa ovvia poiché anche le creature sono tutte maschi. Ma nonostante questo vuoto di qualsiasi personaggio femminile, ci sono menzioni di alcuni personaggi femminili che dovrebbero essere menzionati. Diamo un'occhiata a questi personaggi femminili e al perché potrebbero essere importanti nella trama.

Belladonna prese

Belladonna Took era la figlia maggiore di The Old Took, che era la Thaine o leader degli hobbit nella Contea e uno dei più antichi hobbit viventi. Belladonna sposò Bungo Baggins e ebbero un figlio di nome Bilbo.

È stata spesso definita una delle tre straordinarie figlie del Vecchio Took a causa della sua personalità unica e contrastante con le altre donne di quell'epoca. Era turbolenta e selvaggia e le piaceva andare all'avventura, cosa che di solito era una cosa maschile quando Tolkien stava crescendo.

Nel libro, si dice, Non che Belladonna Took abbia mai avuto avventure dopo essere diventata la signora Bungo Baggins. Bungo, che era il padre di Bilbo, costruì per lei (e in parte con il suo denaro) la più lussuosa tana degli hobbit che si poteva trovare sotto la collina o sopra la collina o oltre l'acqua, e lì rimasero fino alla fine del loro giorni. Tuttavia, è probabile che Bilbo, il suo unico figlio maschio, sebbene apparisse e si comportasse esattamente come la seconda edizione del suo padre solido e a proprio agio, avesse qualcosa di un po' strano nel trucco dal lato dei Took, qualcosa che aspettava solo un'occasione per Vieni fuori.

Quindi, sebbene Belladonna non abbia preso parte a nessuna avventura selvaggia dopo essere stata sposata, ha preso parte ai geni della famiglia potrebbe essere stato uno dei motivi per cui anche Bilbo era avventuroso.

La maggior parte degli hobbit tende a rimanere nei villaggi e nelle case in cui Bilbo era un esploratore. Potrebbe averlo ottenuto da parte di madre, motivo per cui Tolkien ha incluso le sue descrizioni nel libro.

Madre di Fili e Kili

Fili e Kili erano i più giovani dei 13 nani che si unirono a Bilbo e Gandalf sulla Montagna Solitaria alla ricerca del drago Smaug. Erano anche una parte importante del romanzo come dei 13 nani del gruppo, erano un paio di pochi eletti le cui storie erano molto più dettagliate.

Essendo i più giovani, erano anche i più veloci e scaltri dei nani e quindi erano molto più attivi nelle battaglie e nel viaggio verso la Montagna Solitaria. Sfortunatamente furono anche gli unici nani dei 13 a morire durante la Battaglia dei Cinque Eserciti. La loro madre è l'unica nana femmina menzionata e le possibili ragioni sembrano essere che Tolkien si riferisse spesso alla relazione speciale tra zio materno e nipote nella prima cultura anglosassone e Fili e Kili erano i nipoti di Thorin Scudodiquercia o Re della Montagna che era il capo dei nani che hanno aiutato a sconfiggere il drago.

Collegare la morte dei due fratelli tramite la madre potrebbe essere stato un modo per mostrare quanto fossero vicini e importanti alla storia.

Moglie di Girion

Girion era l'ultimo Signore della Valle e fu ucciso dal drago Smaug che distrusse e conquistò l'area della città di Dale ed Erebor. Tuttavia, sua moglie e suo figlio sono riusciti a scappare. Discendente di Girion, Bard è il nano che è stato finalmente in grado di uccidere il drago sparandogli nel punto debole con una freccia.

Il significato della moglie sembra essere che lei e suo figlio sono stati in grado di fuggire dal Dale e la sua sopravvivenza significava la sopravvivenza del lignaggio che alla fine è stato in grado di vendicarsi del drago e reclamare la loro area.

Perché non ci sono personaggi femminili in Lo Hobbit

Attraverso il viaggio di Bilbo e l'interazione con le persone e gli esseri in questo mondo fantastico, possiamo vedere le idee di Tolkien sulla vita, la società e la cultura. Ci sono state anche molte persone che credono che Tolkien usasse Lo Hobbit storia come un'allegoria della sua esperienza con la prima guerra mondiale. Se questo è vero, questo potrebbe effettivamente aiutare a spiegare perché non c'erano donne presenti. Tolkien nelle sue esperienze di vita reale durante la guerra mondiale si imbatté in terre in rovina, paesaggi distrutti e aree devastate dalla guerra per lo più abitate da soldati e controparti maschili della Grande Guerra. Questo potrebbe spiegare perché questa storia di avventura, proprio come la guerra, ruota attorno agli uomini.

Un'altra idea comune sembra essere la radice della sua storia. Tolkien ha scritto per la prima volta Lo Hobbit come una storia di viaggio fantastica, divertente e piena di avventura che suo figlio poteva apprezzare. Quindi, in quel modo, forse ha mantenuto tutti i personaggi e gli eventi del libro incentrati sull'uomo per renderlo più riconoscibile con suo figlio.

Inoltre, nonostante non abbiano personaggi femminili, e al di là delle menzioni delle tre donne menzionate in precedenza, ci sono donne menzionate nel libro. Nel libro Gollum racconta il suo tempo con sua nonna, Gollum ricordava di aver rubato dai nidi molto tempo fa e di essersi seduto sotto la riva del fiume a insegnare a sua nonna, insegnando a sua nonna a succhiare: le uova! sibilò.

Si parla anche di femmine Hobbit. [Gandalf] era stato via per la collina e per l'acqua per affari suoi poiché erano tutti piccoli ragazzi hobbit e ragazze hobbit. Gli umani nella Città del Lago sono menzionati anche quando il drago Smaug li attacca. Si dice che sia le donne che i bambini sfuggano all'attacco.

Perché in particolare non ci sono ruoli femminili principali o addirittura di supporto che potremmo non conoscere mai veramente, ma sembra che parte di quel tempo, cultura e genere del libro potrebbero darci motivo di pensare che Tolkien potrebbe essersi concentrato maggiormente sugli aspetti maschili del storia. E sebbene non ci siano molte menzioni di donne, è interessante notare che ci sono personaggi femminili importanti e forti nei suoi ultimi libri de Il Signore degli Anelli. La regina degli elfi Galadriel è potente e saggia; Éowyn, la nobildonna di Rohan, è straordinariamente coraggiosa, uccidendo il capo dei Nazgûl; e la mezzelfa Arwen, che sceglie di essere mortale per stare con Aragorn, l'uomo che ama, è al centro del tema della morte e dell'immortalità del libro.

Se Tolkien avesse escluso le donne all'inizio dei suoi scritti perché era concentrato su una storia per suo figlio, aveva più familiarità con gli uomini nella sua vita e nel suo ambiente, o intenzionalmente non voleva concentrarsi sulle donne è una questione di dibattito. Ma qualunque siano le sue ragioni, Lo Hobbit è senza dubbio uno dei libri fantasy più amati da bambini e adulti in tutto il mondo.

Ascolta l'audiolibro di Lo Hobbit su Amazon.com!

Chi Siamo

Notizie Cinematografiche, Serie, Fumetti, Anime, Giochi