I blaster di Star Wars sono possibili?

Di Arthur S. Poe /10 dicembre 202025 marzo 2021

Le persone tendono sempre a chiedersi se le loro creazioni immaginarie siano possibili nella vita reale. Questo è il motivo per cui, in precedenza, abbiamo discusso della possibilità di Digimon è reale . Questo viene spesso fatto con i franchise di fantascienza, poiché sono, in una certa misura, basati su possibilità, piuttosto che pura finzione e fantasia. Nell'articolo di oggi, discuteremo la possibilità di Guerre stellari pistole blaster prodotte e utilizzate nella vita reale, quindi continua a leggere se vuoi saperne di più!



Sulla base di ciò che sappiamo sulla meccanica di Guerre stellari blaster, non sono possibili in questo momento (la nostra conoscenza tecnologica semplicemente non è così avanzata), ma sono una delle cose più plausibili del franchise, quindi non è del tutto inimmaginabile che possano essere creati in futuro.

Quando George Lucas è stato lanciato il franchising nel 1977, con il film Guerre stellari (in seguito intitolato Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza per ragioni di continuità), nessuno si aspettava che sarebbe diventata una delle più grandi storie dell'area moderna. Guerre stellari Inizialmente non ebbe molto successo, ma con il passare degli anni il franchise è diventato un classico di culto, attirando generazioni di fan e ora comprendendo nove film di continuità principale, videogiochi, diversi programmi TV, fumetti e una varietà di merchandising che ha reso George Lucas famoso. Il franchise è oggi di proprietà della Disney, ma ovunque possa andare dopo la conclusione della Skywalker Saga, Guerre stellari rimarrà senza dubbio una delle parti centrali della cultura moderna.





Vediamo ora la risposta alla domanda principale.

Sommario mostrare Come funzionano i blaster? I blaster di Star Wars sono possibili?

Come funzionano i blaster?

Nel Guerre stellari universo, un blaster è un termine piuttosto ampio per qualsiasi tipo di arma simile a una pistola a lungo raggio che spara esplosioni di energia del fascio di particelle chiamate dardi blaster da un alimentatore sostituibile. I blaster possono variare da semplici pistole portatili a grandi cannoni montati su astronavi, purché siano basati sullo stesso meccanismo.



Quindi, come funzionano esattamente i blaster? Invece di sparare un raggio di luce coerente come il laser arcaico, il blaster ha sparato un raggio di particelle compresso, focalizzato e ad alta energia che era molto distruttivo; queste travi sono più comunemente chiamate bulloni. La generazione dell'otturatore si basava su due componenti: una cartuccia di gas riempita con un gas blaster ricco di energia (tipicamente Tibanna) e un alimentatore.

Quando il blaster è stato sparato, una piccola quantità di gas si è spostata dalla cartuccia attraverso la valvola Heter nella camera di conversione del gas, comunemente chiamata XCiter. In questa camera, il power pack ha energizzato il gas, prima che passasse nel modulo blaster di attivazione, dove il gas ora estremamente energetico è stato trasformato in un fascio compresso di particelle di energia intensa, accoppiato con una luce intensa. Il raggio di particelle è stato quindi focalizzato attraverso un cristallo prismatico o un dispositivo simile, che ha generato un micidiale raggio di particelle ad alta energia, sparato dall'ugello dell'emettitore come un fulmine di energia luminosa.



Il colore del bullone dipendeva dal gas utilizzato e dal tipo di dispositivo di messa a fuoco e poteva variare dal rosso al blu all'arancione al bianco.

Un effetto collaterale dell'attivazione dei blaster è stato il riscaldamento dell'attivatore di conversione del gas quando il gas è stato alimentato dal gruppo di alimentazione, il che potrebbe causare il surriscaldamento dei blaster, a volte persino l'esplosione. Inoltre, una piccola quantità di ozono è stata emessa come traccia del proiettile che emergeva dall'ugello dell'emettitore, conferendo ai proiettili un odore caratteristico che Han Solo una volta descrisse come carne bruciata.

La maggior parte dei blaster personali aveva due tipi di munizioni: una cartuccia di gas e una cella di alimentazione. Le cartucce di gas blaster in genere possono fornire fino a cinquecento colpi prima di dover essere sostituite. La maggior parte degli alimentatori blaster potrebbe fornire energia per un massimo di cento colpi.

Siamo Guerre stellari blaster possibili?

Quindi, ora che conosciamo il meccanismo esatto, possiamo discutere se i blaster sono possibili. Per dirlo francamente, la nostra conoscenza tecnologica in questa fase rende ancora impossibile l'esistenza di un blaster in questo momento. Tuttavia, i blaster funzionano in base a leggi della fisica note e quindi non è impossibile considerare la possibilità che, un giorno, possano essere realizzati.

In un studio approfondito pubblicato online, Rhett Allain ha discusso della velocità dei colpi di blaster nella trilogia originale e, sebbene questo aspetto non sia molto importante per questo articolo, ha tratto due conclusioni interessanti:

  • Un Jedi che devia i colpi di un blaster con una spada laser è più o meno lo stesso di un giocatore di baseball che colpisce una palla lanciata.
  • Giocare con pistole nerf e spade laser di plastica nel cortile di casa non è molto diverso dal film.

Vale a dire, ha dedotto che la velocità di un fulmine è di circa 34,9 m/s (78 mph), che è circa la velocità di un campo da baseball. D'altra parte, i colpi di pistola nerf si muovono a una velocità di circa 10 m/s, il che significa che la differenza non è davvero così grande. Questo è in realtà importante perché risolve uno dei principali problemi relativi ai possibili blaster della vita reale, dimostrando che il meccanismo di sparo non è eccessivamente complicato e che la velocità non è davvero irraggiungibile.

Questo ci porta alla parte difficile. La nostra attuale tecnologia ci consente di creare un meccanismo in grado di sparare una piccola quantità di plasma utilizzando un acceleratore magnetico, o qualcosa di abbastanza simile. Non sarebbe esattamente lo stesso meccanismo descritto sopra, ma sarebbe abbastanza simile. E c'è il nostro problema: non sappiamo come farlo funzionare. Vale a dire, in questo momento, potremmo forse creare un tale fulmine, ma probabilmente si diffonderebbe e funzionerebbe più come un lanciafiamme che come un fulmine o un proiettile. Sembra semplice, ma in questa fase di sviluppo non abbiamo nemmeno idea di come iniziare a realizzare un dispositivo del genere, ma da solo renderlo funzionale.

Le armi elettromagnetiche sono state discusse come una possibilità, ma sebbene utilizzino un meccanismo relativamente simile, in realtà non lo è quello utile nella costruzione di un blaster. Abbiamo il meccanismo di base, ma al momento non abbiamo nient'altro. La prima cosa che dovremmo fare è trasformare il plasma in una struttura stabile simile a un proiettile e farlo sparare, ma siamo ancora lontani da questo.

So, no, Guerre stellari i blaster non sono possibili nella vita reale a partire da questo momento, ma il fatto che non infrangano davvero le leggi della fisica e utilizzino meccanismi relativamente familiari ci dà almeno qualche speranza che potrebbero essere possibili in futuro.

E questo è tutto per oggi. Ci auguriamo che ti sia divertito a leggere questo e che ti abbiamo aiutato a risolvere questo dilemma. Alla prossima volta e non dimenticare di seguirci!

Chi Siamo

Notizie Cinematografiche, Serie, Fumetti, Anime, Giochi